AVALANCHE SHELTER

AVALANCHE SHELTER

Infrastruttura para valanghe per l'Engadina, Surlej

Il progetto si configura come un tentativo sperimentale di rispondere ad una delle necessità concrete del paesaggio alpino, determinando una nuova forma di interdisciplinarità tra architettura, architettura del paesaggio e ingegneria. Le strutture di protezione anti-valanga, ad oggi, sono un tema costruttivo legato esclusivamente all’ambito ingegneristico ed infrastrutturale. Il concetto di integrazione paesaggistica e fruibilità umana di una infrastruttura necessaria è spesso subordinato alle caratteristiche tecniche e funzionali che tali costruzioni devono garantire. Attraverso la costruzione di un equilibrio sottile tra architettura e rigore della tecnica, il progetto mostra la possibilità di attribuire oltre ad una nuova immagine, un nuovo senso all’infrastruttura, generando un mutamento nella condizione di fruibilità e di integrazione della struttura nel contesto sociale e paesaggistico.

2015 - Surlej, Svizzera

Team: Serena Costa – Livia Capelli
Collaborazione: Joao Nunes – Joao Gomes da Silva
Render: Jacopo Josiah Mazzucchelli
Foto: Alberto Canepa
Modello: Bjorn Klingenberg – Serena Costa – Livia Capelli – Nadia Crepaz
Stato: Progetto preliminare
Premi: SIA MASTER PRIZE 2015 – MAKING LANDSCAPE 2016 – YOUNG ITALIAN ARCHITECT 2016 – MIES VAN DE ROHE YOUNG 2017 – Brevetto Design Europeo 141 80

AllEscortAllEscort